Ultima modifica: 4 Ottobre 2019

Progetto – Sognalibro: la parola alla fantasia

Il 9 giugno 2018 si è concluso il progetto PON di “scrittura creativa” che è stato rivolto a 16 alunni, delle sezioni associate IPIA – IPSSAR. Il progetto ha avuto come finalità il potenziamento delle competenze linguistiche, è durato 30 ore, distribuite in otto incontri pomeridiani durante i quali sono state proposte una serie di attività di scrittura creativa.

Gli incontri sono stata tenuti dalla prof.ssa Vincenza Caggese, che ha svolto la funzione di esperto, e dalla prof.ssa Maria Rosaria D’Emilio che ha svolto la funzione di tutor.

 

Il primo incontro è stato dedicato all’accoglienza, alla creazione di gruppi spontanei e alla realizzazione di uno slogan e di un logo di gruppo, poiché gli allievi provenivano da classi diverse e dovevano conoscersi e socializzare. Obiettivi del progetto: stimolare l’abilità di creare storie e intrecci, alimentare la passione e il desiderio per la lettura, accrescere la propria capacità di mettersi in gioco, ascoltare e confrontarsi con gli altri, sviluppando una sensibilità nei confronti del testo letterario.

Gli alunni, opportunamente guidati dalle docenti, sono stati invitati a modificare e a rendere moderni alcuni testi classici come le fiabe di Cenerentola e di Biancaneve, ad attualizzare grandi capolavori letterari come Romeo e Giulietta ecc… Si è dato spazio a un’uscita didattica finalizzata a cercare l’ispirazione per la scrittura di un addio alla terra natia, sull’esempio dell’Addio ai monti manzoniano. Infine gli alunni hanno creato una sceneggiatura, dove hanno simulato un’ora di lezione, basandosi su episodi della vita scolastica, riflettendo sui comportamenti propri e dei docenti.

Gli studenti poi hanno dato vita a una drammatizzazione o piccolo spettacolo sulla base di quanto hanno potuto realizzare durante questo percorso formativo.

Tutti i testi scritti dagli allievi sono stati rilegati in un libricino dal titolo “Il Sognalibro”. Gli alunni a fine percorso si sono mostrati entusiasti dell’esperienza costruttiva e divertente allo stesso tempo, pertanto, ringraziano la dirigente Scolastica, prof.ssa Annamaria Bianco, per aver autorizzato e sostenuto il progetto.