Ultima modifica: 5 Novembre 2019

Staffetta di scrittura creativa BIMED

Progetto BIMED – Staffetta di Scrittura creativa

DSC09820

Le buone collaborazioni e le belle esperienze si mantengono nel tempo e, col tempo stesso, si ampliano e si consolidano. Il progetto della “Staffetta di Scrittura creativa”, promosso da BIMED, rientra, sicuramente, in questo bouquet formativo di esperienze agevoli, efficaci e, senza dubbio, coinvolgenti.

La Staffetta offre, a chi vi prende parte, la possibilità di esprimere pensieri, opinioni, punti di vista “tessendo” trame di storie sempre nuove e coinvolgenti, mai scontate e, soprattutto, che si intrecciano tra gruppi di varie classi del nostro Istituto e di altri Istituti italiani.

Molti alunni con i rispettivi docenti accolgono tale importante possibilità formativa messa a disposizione dall’Ente promotore riconosciuto dal MIUR e il punto di maggiore forza è che i docenti e gli alunni si sentono davvero coinvolti nel processo di scrittura con risultati visibilmente positivi.

La creatività genera partecipazione e offre molteplici spunti di riflessione su realtà cangianti e multiformi molto vicine all’esperienza degli alunni i quali hanno modo di esprimersi liberamente e con molta onestà.

E’ sempre bello immaginare mondi e scenari possibili a partire da incipit sempre diversi e nuovi: sfide letterarie, compositive ma anche di vita: momenti per mettersi in gioco e farlo alla grande.

Tanto merito va ai nostri alunni delle classi 2B, 2C, 2D, 2E i quali, per l’a.s. 2017-18, si sono classificati al primo posto per la scrittura del capitolo settimo del romanzo “Il mistero dell’isola”, un giallo caleidoscopico ambientato nel Sud della nostra Penisola.

La dedizione dei docenti ha sicuramente catalizzato e armonizzato il tutto in una collaborazione concreta che ha offerto un gratificante risultato che ha supportato la demolizione di un preconcetto dalle deboli fondamenta, ossia che gli studenti degli Istituti professionali non sono molto esperti in campo di scrittura e composizione. Molti lo credono, alcuni non lo dicono, ma i fatti, tale grande risultato così come tanti altri traguardi raggiunti in altri progetti e concorsi ai quali la nostra scuola ha preso parte,  dimostrano che la creatività, se ben supportata e motivata, abbatte ogni preconcetto e non si lascia ingabbiare da deboli luoghi comuni.

Anche per il presente anno scolastico, 2018/19, gli studenti delle classi terze dell’Istituto hanno aderito alla Staffetta di scrittura creativa riversando nei capitoli storie, esperienze, sogni e pensieri tipici dell’età e del contesto storico sociale in cui viviamo.

L’impegno e la dedizione non sono mancati, e non mancano mai, per fortuna! Resta viva, ora, la curiosità nel conoscere la classifica finale e, soprattutto, quella di leggere i romanzi definitivi in attesa di incontrarsi tutti alle Isole Tremiti per un nuovo, avvincente Festival della Cultura del Mediterraneo!

 

IL SEGRETO DELL’ISOLA – il punto di vista degli alunni
Da diversi anni si prosegue la ormai consolidata partership con Bimed per promuovere sul territorio nazionale la staffetta di scrittura creativa. Ormai il format coinvolge gli studenti di Paesi che vanno dall’America Latina al Medio Oriente e all’Europa, un’opportunità imperdibile per disseminare semi dell’innovazione e del progresso che giovani provenienti da tutto il mondo sono pronti a raccogliere per cambiare la propria vita.
La staffetta fa della cultura digitale uno dei suoi strumenti preferiti.
Il progetto proposto per l’a.s. 2017/18 dai proff. Amedeo Di Tella e Lucia Cerro è stato, per le classi coinvolte, un’occasione imperdibile per lavorare in modo digitale in contesti informatici sicuri.
Gli alunni delle II B-C-D-E hanno collaborato per la redazione del 7° capitolo del romanzo “Il mistero dell’isola”.
E’ stata un’esperienza coinvolgente, soprattutto perché gli alunni si sono sentiti protagonisti, parte di un progetto di respiro nazionale e hanno visto pubblicato il proprio lavoro. La tipologia del romanzo giallo e la storia hanno appassionato veramente tutti sia per quanto attiene le descrizioni degli ambienti sia per la caratterizzazione dei personaggi.
Con questo post si vuole anche invitare la comunità scolastica a leggere sotto l’ombrellone, in divano, nel bus o in qualsiasi luogo di letture questa avvincente storia ricca di bellissime descrizioni paesaggistiche e di tanta suspense. 
Un romanzo scritto insieme collaborando a tutti i livelli in un progetto sostenuto dalla Dirigente, sempre aperta a queste esperienze formativa; dai docenti, non soltanto quelli coinvolti; dagli alunni solerti e disponibili a mettersi in gioco!



Lauro Rita
Valentino Mariana
Ciarmoli Chiara
Sabatino Nicoletta