Ultima modifica: 24 Marzo 2020

“Carissime ragazze e carissimi ragazzi” – Lettera della DS agli studenti

 

Lettera agli studenti

 

Carissime  ragazze e carissimi ragazzi,

il perdurare dell’attuale stato di emergenza sanitaria non rende possibile riprendere le attività didattiche in presenza e ci chiede di continuare a stare lontani. Non è peraltro da escludere che tale sospensione venga prorogata ulteriormente per un periodo successivo.

 

Il mio pensiero è a voi, a ciascuno di voi, che per la prima volta nella vostra vita state assistendo al dolore di un mondo  che sta vivendo un momento terribile .

In questi giorni state crescendo in fretta, state facendo i conti con sacrifici, disagi, rinunce. Ma in questi giorni, la distanza fisica  è diventata anche una nuova opportunità! 

 

Non sarà una nozione in meno a rendervi meno preparati! 

L’emergenza che stiamo vivendo è per voi, ragazze e ragazzi, ma anche per noi adulti,  un’occasione preziosa per imparare una grande lezione, quella del rispetto delle regole, della presa in carica della responsabilità individuale che è indispensabile  per la convivenza civile. 

E’ la più grande lezione di cittadinanza che dobbiamo apprendere da questa emergenza sanitaria.

 

La nostra Scuola, con non pochi sacrifici, in poche ore, è riuscita a creare un filo, un legame con voi, proponendovi stimoli didattici, piste culturali, impegnandovi in attività di studio a distanza, entrando nella vostra routine quotidiana.

I vostri  insegnanti, gli educatori, il personale Ata, con  senso di responsabilità, professionalità e disponibilità, in questa situazione di emergenza hanno dimostrato di essere una  “Comunità educante” che ha come priorità assoluta, il vostro bene e il vostro diritto di ricevere una cura ed un sostegno non solo didattico ma anche, fortemente, emotivo ed affettivo.  

 

Vi invito a dare valore e senso al tempo, a coltivarlo!

  Questi giorni  non devono essere vissuti come un tempo vuoto: leggete, ascoltate musica, guardate dei film, ballate, studiate, cucinate, dipingete, appassionatevi, scavate nelle vostre emozioni. Nulla dovete perdere, neanche in questo triste periodo.

Non abbiate paura,  non vi abbattete, passerà e saremo tutti più forti!

Coltivate le vostre passioni e caricatevi di energia, perché quando ci ritroveremo, avremo bisogno della vostra forza, del vostro entusiasmo, dei vostri sogni, delle vostre speranze. 

 

Nulla impedirà al sole di sorgere ancora, nemmeno la notte più buia, e sarà bellissimo tornare alla nostra quotidianità che apprezzeremo come non mai!

Voi siete  il nostro futuro ed il nostro fiato e oggi più che mai dovete esserne consapevoli, perché voi sarete la nostra forza, la forza che muoverà tutto, che ci farà ripartire.

 

Su con il morale! In tempi duri dovete  avere sognisogni reali, quelli che, se vi darete da fare, si avvereranno. 

 

Vi abbraccio tutti,
La vostra Preside, Mirella Coli

Lucera, 24 marzo 2020

Scarica il pdf della lettera